Portaleconsulenti

sicurezza canteriIl settore delle costruzioni sono il lavoro più pericoloso in Europa , dopo l' industria della pesca . Nel Unione europea , il tasso di incidenti mortali è quasi 13 lavoratori per 100.000 contro 5 per 100.000 per la media di tutti i settori.

Negli Stati Uniti , ci sono stati 1.225 infortuni mortali nel settore delle costruzioni nel 2001 con un tasso di incidenza di 13,3 per 100.000 lavoratori occupati. Per lo stesso anno, il settore delle costruzioni ha sperimentato 481.400 infortuni non fatali e malattie ad un tasso del 7,9 per . 100 lavoratori a tempo pieno del settore dell'edilizia ha circa il 6% dei lavoratori americani, ma il 20% dei decessi -. il maggior numero di decessi segnalati per qualsiasi settore industriale Hong Kong è anche noto per la suo alto tasso di incidenti nelle costruzioni.

Sebbene il tasso di incidenti è sceso da 350 per 1000 lavoratori a metà del 1980 al 60 per 1000 lavoratori nel 2007, ancora rappresentano quasi il 20% di tutti gli incidenti industriali di Hong Kong.

Nel Regno Unito, solo il settore delle costruzioni rappresentato oltre il 40% del numero totale dei decessi registrati tra i quattro principali settori industriali ed è stato costantemente segnalato come il primo o il secondo peggior trasgressore di infortuni mortali denunciati.

In Australia, il settore delle costruzioni ha sperimentato 5.6 decessi ogni 100.000 dipendenti, che è più del doppio della media per tutte le industrie in 2007-2008.

Il problema non è che i pericoli e i rischi non sono noti, è che sono molto difficili da controllare in un ambiente di lavoro in costante evoluzione.

Inoltre, i costi di costruzione è molto alta. In Ghana, per esempio, anche se ci sono stati il 10% degli incidenti sinistri denunciati sono stati risolti, l'importo totale era di 150 mila dollari che era piuttosto costoso quando proviamo a confrontare il reddito del paese.